Insalata di tonno rosso

Eccomi di nuovo a scrivere sul blog. E' un periodo in cui non ho molto tempo, perciò spesso mi limito a postare su social di più rapido utilizzo e trascuro questo spazio, che invece andrebbe più curato. Ad ogni modo ora sono qui, quindi bando alle ciance e veniamo al sodo! Ieri notte ho cotto a vapore un trancio di tonno, l'ho lasciato raffreddare per bene e poi, oggi, una parte l'ho messa in freezer e una parte l'ho usata per realizzare una golosa insalata come piatto unico per pranzo. E' stato un successo! Ci è piaciuta talmente tanto che ho deciso di scrivere questo post per non dimenticarmi gli ingredienti che ho usato, visto che l'ho inventata sul momento.

Andiamo per ordine. Seguitemi nelle varie fasi per rendervi conto di come l'ho fatta e, se vi sembra appetitosa, provate a rifarla!

Prima di tutto ho messo dell'acqua salata nel wok, quindi ho aggiunto una bacca di ginepro, un pezzetto di rametto di rosmarino, qualche fogliolina di alloro, un pezzetto di alga combu e ho appoggiato al wok il contenitore in bambù per la cottura a vapore, al cui interno ho messo a cuocere i tranci di tonno rosso fresco. Dopo circa quaranta minuti il tonno era cotto, così l'ho messo a raffreddare su un piatto e l'ho coperto con uno strofinaccio, lasciandolo tutta la notte a raffreddarsi. Se non siete molto pratici o non sapete che cosa sono un wok, un'alga kombu o un contenitore in bambù per la cottura a vapore, qui di seguito trovate il video, che potrà chiarirvi un po' le idee.

Quando è stata l'ora di pranzare, ho messo in freezer il tonno ormai raffreddatosi, tenendone da parte un po' per la mia insalata. Ho predisposto un letto di foglie di insalata romana tagliate a listarelle, sulle quali ho messo dei fagiolini cotti a vapore e tagliati a tocchetti, ho fatto cadere una pioggia di zucchine alla julienne cotte in forno con olio EVO e acidulato di umeboshi e un po' delle mie olive in salamoia (che l'altro ieri avevo già provveduto a sciacquare, snocciolare, tagliare a metà e condire con olio EVO, aglio e prezzemolo). Sopra a questo strato, ho sbriciolato delicatamente un po' di tonno rosso, un cipollotto tagliato molto sottile e ho disposto tre uova sode tagliate a metà.

Sia i fagiolini che le zucchine li avevo cotti il giorno prima, quindi quando li ho messi nell'insalata non erano caldi. Tenetene conto se decidete di preparare tutto lo stesso giorno.

 A parte ho preparato una vinaigrette emulsionando  un cucchiaino della mia salsa d'acciughe (alici sott'olio fatte disfare in precedenza con dell'aglio, olio EVO e un po' di salsa d'ostriche, quindi sfumate con del vino bianco), dell'acidulato di umeboshi, dell'olio di vinaccioli, dell'olio EVO, un cucchiaino di senape di Digione, un po' di pepe nero del Timur macinato al momento, un pizzico di erbe miste di Provenza. Una volta ottenuta una crema omogenea l'ho versata sull'insalata, poi ho aggiunto un altro filo d'olio di vinaccioli e ho mescolato il tutto prima di impiattare. I miei golosastri hanno gradito molto la novità, persino la biondina, nonostante fosse preoccupata per la presenza della salsa d'acciughe, che lei trova troppo forte come gusto.

Aspettando che il tempo diventi più clemente, noi siamo già pronti con questa nuova gustosa insalata estiva! E voi che aspettate a provarla?

Scrivi commento

Commenti: 0