I ravioli di Yule

Con la biondina ogni promessa culinaria è un debito e allora... ravioli pronti per domani! Sì, perchè per gustare al meglio questa prelibatezza è consigliabile aspettare un po'. Felice solstizio d'inverno! Che questi piccoli soli ripieni siano il simbolo di nuova luce per tutti noi!

Ingredienti

Dosi per 70 ravioli:

 

Per il ripieno:                                                                                           Per la pasta:

-500g di spinaci                                                                                      -300g di farina semintegrale biologica

-2 uova                                                                                                      -300g di semola rimacinata di grano duro

-350g di ricotta di pecora                                                                     -300g di acqua tiepida

-1 bustina di zafferano                                                                          -11g di sale fino

-1 pizzico di sale

-1 pizzico di pepe

-20g di farina semintegrale biologica

Preparazione

Mescolate le farine in una ciotola capiente, quindi aggiungete l'acqua e il sale. Ottenuto un impasto omogeneo formate una palla e lasciatela riposare, coperta da un canovaccio, per circa quaranta minuti.

Nel frattempo mondate e lavate con cura gli spinaci, fateli stufare velocemente in una pentola coperta per qualche minuto, quindi strizzateli dell'acqua in eccesso, tritateli finemente e amalgamateli alle uova, la ricotta, lo zafferano (che avrete fato sciogliere in qualche cucchiaio d'acqua tiepida), la farina, il sale e il pepe.

Una volta pronto l'impasto lavoratelo prendendone poco alla volta (mantenendo il resto, in attesa d'utilizzarlo, coperto dal canovaccio) e stendetelo con l'aiuto di un mattarello, ottenendo una sfoglia sottile ed elastica. Posizionate a breve distanza sulla sfoglia alcune cucchiaiate di ripieno e copritele con un lembo della stessa. Con l'aiuto dell'apposito attrezzo (o di un bicchiere capovolto) create i ravioli. Mettete ad asciugare i ravioli così ottenuti su una tovaglia cosparsa di semola, quindi copriteli con qualche altra manciata di semola ed un telo.

Lasciateli riposare almeno una notte. Trascorso il tempo cuoceteli per alcuni minuti in acqua bollente, avendo cura di pungerli con uno spillo prima d'immergerli nell'acqua, per evitare che gonfiandosi eccessivamente possano sfaldarsi.

Serviteli con un sugo di pomodoro e basilico e condite con abbondante pecorino grattugiato.

Un consiglio

Per mantenere intatta la forma dei ravioli ed evitare di rovinarli condendoli, scolateli poco alla volta aiutandovi con una schiumarola, quindi poneteli in una capiente ciotola o piatto da portata sul cui fondo avrete messo una mestolata abbondante di sugo, ricopriteli d'altro sugo, un po' di formaggio e proseguite così fino a quando avrete terminato i ravioli. Abbinatevi un Carignano del Sulcis e gustatevi questa prelibatezza, possibilmente in buona compagnia.

Scrivi commento

Commenti: 0