Pizzoccheri (versione vegetariana)

Questa sera ero di corsa e ho usato i pizzoccheri già pronti, eccovi dunque un'idea golosa e rapida per gustare questa pasta così preziosa, un classico della cucina di montagna.

ingredienti

Dosi per 4 persone:

 

160g di patate di montagna

125g di burro di Normandia

125g di spinaci

160g di toma cremosa della bassa Val di Susa

2/3 spicchi d'aglio

un pizzico di pepe nero

320g di pizzoccheri

preparazione

Mettete a bollire abbondante acqua salata in una pentola. Nel frattempo pelate e tagliate a dadini le patate, sciacquate e tagliate grossolanamente gli spinaci, tagliate il formaggio a piccoli tocchetti e mettete a rosolare a fuoco lento l'aglio con il burro.

 

Una volta che l'acqua bolle, versate la verdura e lasciate cuocere per cinque minuti, quindi aggiungete i pizzoccheri e continuate la cottura per altri quindici minuti.

 

A cottura ultimata, scolate pasta e verdura con una schiumarola e poneteli sul fondo di una teglia. Aggiungete il formaggio e versate altri pizzoccheri e verdura, alternando gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Finite condendo il tutto con il burro fuso e una spolverata leggera di pepe. Servite in piatti caldi, possibilmente di terracotta.

un consiglio

Accompagnate questo piatto sostanzioso con un buon vino rosso. Io questa sera ho preferito un grignolino biologico dell'astigiano.

Scrivi commento

Commenti: 0