focaccia pugliese

Ancora una ricetta prima di andare a dormire...

Si tratta di una focaccia che si mangia in Puglia. Io ho avuto la ricetta anni fa da un'amica di Bisceglie. E' davvero semplicissima e molto gustosa.

ingredienti

- 500 g di farina
-25 g di lievito di birra fresco
- una patata
- sale
- origano o altre spezie di vostro gusto
- pomodorini (meglio se trovate quelli tipo "Pachino")
- acqua
- olio EVO

preparazione

Sbriciolate il lievito in poco meno di un bicchiere d'acqua. Mettete la farina in una grande ciotola, fate un buco al centro e versate il lievito. Amalgamate, unite acqua e sale fino ad avere un composto omogeneo e molto morbido. Unite la patata, che nel frattempo avrete lessato e schiacciato e mettete il composto a lievitare in una ciotola, che avrete unto d'olio, per almeno tre ore a temperatura ambiente, coperta da un telo (io uso uno strofinaccio che fisso con un elastico alla ciotola).

Trascorso il tempo, versate delicatamente il composto lievitato (deve essere aumentato oltre il doppio del suo volume) in una teglia di 30 cm di diametro unta d'olio e ponetela in forno per un'ora con la sola luce accesa (in questo modo otterrete una temperatura di circa 30°).

A questo punto, mentre il forno inizia a scaldarsi per raggiungere i 250°, "massaggiate" la vostra focaccia inserendo le dita nel composto e muovendole come quando vi lavate i capelli, in modo da aumentare l'aria all'interno (ricordatevi di ungervi prima le mani con abbondante olio!), quindi adagiate i pomodori tagliati a metà, con la parte piatta verso l'alto, su tutta la superficie della vostra focaccia. A forno caldo cuocete per circa 20 minuti (come sempre, dipende dal vostro forno). La focaccia sarà cotta quando si staccherà dai bordi. Una volta sfornata, cospargetela d'origano e lasciatela qualche minuto ancora nella teglia, quindi mettetela su una gratella a seccarsi ancora un po' e infine iniziate a tagliarne generosi spicchi su un tagliere di legno.

un consiglio

Ricordo che in Puglia riscaldavano in forno le focacce precedentemente cotte per servirle calde ai clienti, ponendole rovesciate nelle teglie. Nel caso ne avanzaste qualcuna intera... provate a farlo! Volendo potete anche farcirla con salumi o formaggi di vostro gradimento.

Scrivi commento

Commenti: 0